Questa baita in Valtellina è la storia di un progetto di famiglia

“Questa è la storia di un progetto di famiglia e di un reciproco regalo, di una grandissima passione, ma soprattutto di una casa”. Così l’architetta Francesca De Cais introduce Baita Campello, una villa solitaria nel cuore della Valtellina. Posizionato sopra a Bormio, alle pendici del monte Reit, nella valle dalla quale prende il nome – valle del Campello, appunto -, l’immobile è oggi un rifugio per tre famiglie unite. All’inizio del secolo, la dimora apparteneva a una famiglia di Bormio. Fu poi acquistata verso la fine degli anni Ottanta da Aga Khan. “Il progetto architettonico che avrebbe desiderato realizzare era però fuori dalle logiche concesse agli chalet immersi nel Parco Nazionale dello Stelvio e fu così che nel 2021, la famiglia Dei Cas trovò la casa disabitata da più di 25 anni e tutto sommato in buone condizioni”, si legge sulla descrizione ufficiale del progetto. Baita Campello era tutta una sorpresa: fra bamboline di legno e documenti, lettere e casseforti.

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Casa in Valtellina

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Casa in Valtellina

“Mi sono dedicata anima e corpo a restaurare quello che oggi è diventato il nostro grande rifugio”, racconta Francesca. “La mia famiglia paterna è originaria di questi luoghi, siamo sempre venuti a Bormio e avevamo un appartamento in centro in cui risiedono alcuni dei ricordi più belli della mia vita. È stato per me fonte di grande ispirazione e profonda gioia poter rispondere a un regalo immenso come questo con un altro regalo: la mia professione, il mio know-how e la mia creatività”. Con l’obiettivo di realizzare un’abitazione fra comfort e tecnologia, l’intervento di ristrutturazione ha liberato la casa dalle sovrastrutture introdotte negli anni Ottanta. Così, i 660 metri quadrati complessivi fra residenza e granaio hanno trovato nuova forma. L’abitare si sviluppa a partire dagli spazi comuni, poi si apre a una cucina con una grande isola e a un salotto al primo piano. L’ingresso e la taverna sono al pianterreno. Gli spazi destinati alle famiglie sono tre: “ognuno di noi ha voluto scegliere il proprio spazio privato in base alle esigenze specifiche di ciascun nucleo. Nostro padre ha preferito il primo piano per godere dell’accesso diretto al giardino esterno. Mio fratello ed io ci siamo divisi il secondo piano; lui ha scelto di svegliarsi guardando le piste da sci di Bormio, mentre io desideravo scorgere il paesaggio delle montagne verso Livigno”.

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

La modifica più importante ha riguardato il collegamento fra sottotetto e secondo piano: “Abbiamo immaginato una grande fonte di luce attraversata da una scala in legno e un ballatoio, entrambi realizzati secondo la tradizione costruttiva locale, per raggiungere lo spazzacà – il sottotetto appunto – divenuto un ampio spazio di gioco e di sfogo pensato per i più piccoli”, aggiunge l’architetta. A livello strutturale, la riorganizzazione degli spazi ha visto l’aggiunta del garage, realizzato sotto il granaio e collegato alla casa per mezzo di una scala in pietra Luserna. Il granaio, invece, è diventato una spa con vasca a sfioro, sauna in legno d’abete termico e doccia scozzese. “Si tratta di uno dei luoghi più magici della casa e quello in cui forse più di tutti si fondono la natura, con i suoi profumi legnosi e rocciosi, e la tecnologia”. Qui, la ricerca sul materiale trova spazio e tempo. Del resto, l’operazione di recupero è stata una grande fonte di divertimento: “lavando e spazzolando i vecchi pavimenti recuperati ai vari piani, abbiamo donato loro nuova vita trasformandoli in rivestimenti, testate dei letti e in mobili realizzati ad hoc per soddisfare alcune specifiche esigenze familiari”. Di qui in poi, ogni zona della casa vanta un materiale predominante, capace di ripetersi come un leitmotiv. Al pianterreno c’è la pietra, al primo piano e nel sottotetto c’è il legno e al secondo piano la calce dai toni naturali. Baita Campello è rinata sulle tracce di un progetto nel rispetto dell’ambiente: tetto fotovoltaico, domotica, coibentazione interna sono solo tre degli interventi messi a punto per la realizzazione di una casa in sintonia con la natura (bellissima) che la circonda.

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Casa Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

questa baita in valtellina è la storia di un progetto di famiglia

Baita Campello

www.francescadeicas.it

News Related

OTHER NEWS

Superbonus, come cambierà? Il ruolo delle ESCo

27 novembre 2023 Superbonus, come cambierà? Il ruolo delle ESCo Diverse le novità sul superbonus già approvate dal 1° gennaio 2024. Quali saranno gli ulteriori interventi per il futuro? L’agevolazione ... Read more »

Polmonite nei bimbi, picco contagi in Europa: rischio nuova pandemia? «Batterio pericoloso come un virus»

Polmoniti nei bimbi, picco contagi in Europa: rischio nuova pandemia? «Batterio pericoloso come un virus» Quanto deve preoccupare il boom di infezioni respiratorie e di polmoniti in Cina e i ... Read more »

Un Posto al Sole Anticipazioni 28 novembre 2023: Damiano scatena l'ira di Eugenio!

Un Posto al Sole Anticipazioni 28 novembre 2023: Damiano scatena l’ira di Eugenio! Nella puntata di Un Posto al Sole in onda su Rai3 il 28 novembre 2023, alle ore ... Read more »

Microsoft ha cancellato un gioco di calcio per la prima Xbox: il motivo? Electronic Arts

Microsoft ha cancellato un gioco di calcio per la prima Xbox: il motivo? Electronic Arts Garrett Young, ex sviluppatore Microsoft e veterano dell’industria con oltre 25 anni di esperienza ,è ... Read more »

Catene da neve: guida all’acquisto e all’installazione

Neve e ghiaccio possono rendere in inverno molto impegnative le condizioni delle nostre strade, dotarsi di catene da neve può rivelarsi quindi fondamentale per continuare a muoversi in piena sicurezza, ... Read more »

"Lo ha tradito anche Ilary. Ecco con chi". Corona torna alla carica e parla degli amanti della Blasi

“Lo ha tradito anche Ilary. Ecco con chi”. Corona torna alla carica e parla degli amanti della Blasi Il racconto fatto da Ilary Blasi nel suo docufilm “Unica”? Falso, almeno ... Read more »

Promozione Suzuki Swace, perché conviene e perché no

Promozione Suzuki Swace, perché conviene e perché no Con Solutions NoProblem, sconto di 3.000 euro e tre anni di garanzia, manutenzione e assicurazione furto e incendio Se amate le classiche ... Read more »
Top List in the World